Risultati 11 giornata (ANDATA)

L’SSD coglie il pari in rimonta contro il Predaia, grazie al rigore nel secondo tempo di Talarico. I ragazzi di Depaoli e Sollecito interrompono così la striscia negativa e tornano a muovere la classifica.

#forzabiancoazzurri


Incontro Punteggio
20/11/2016 14:30 Nave San Rocco (sint.)
Adige Paganella
1 - 1
20/11/2016 14:30 Cavareno
Alta Anaunia Cornacci
1 - 2
20/11/2016 14:30 Mezzocorona
FC Mezzocorona Solteri
0 - 2
20/11/2016 14:30 Roverè della Luna
La Rovere Dolasiana
2 - 0
20/11/2016 14:30 Moena
Monti Pallidi Giovo
0 - 2
20/11/2016 14:30 Taio
Predaia Mezzolombardo
1 - 1
20/11/2016 14:30
Redival Solandra
1 - 1

Pos   Squadra G. W T L GoalsDiff Pti Last 5
1 Redival 12 8 3 1 28:12+16 27       
2 Alta Anaunia 12 8 2 2 21:10+11 26       
3 Dolasiana 12 6 2 4 17:19-2 20       
4 Solandra 12 6 1 5 27:18+9 19       
5 Giovo 12 5 4 3 22:19+3 19       
6 Mezzolombardo 12 5 3 4 17:16+1 18       
7 Monti Pallidi 12 6 1 5 17:20-3 19       
8 Solteri 12 4 3 5 26:20+6 15       
9 Predaia 12 4 5 3 18:15+3 17       
10 La Rovere 12 4 2 6 15:17-2 14       
11 FC Mezzocorona 12 5 0 7 15:17-2 15       
12 Paganella 12 2 4 6 10:16-6 10       
13 Cornacci 12 2 3 7 16:33-17 9       
14 Adige 12 1 3 8 8:25-17 6       

Verdetti finali 2015/2016

Ozolo Maddalene promossa in Prima Categoria
Alta Anaunia alla finale dei playoff di girone
Paganella e Mezzocorona alla semifinale dei playoff di girone

Pos   Squadra G. W T L GoalsDiff Pti Last 5
1 Ozolo Maddalene 20 15 4 1 40:19+21 49       
2 Alta Anaunia 20 13 4 3 47:17+30 43       
3 FC Mezzocorona 20 11 4 5 32:22+10 37       
4 Predaia 20 11 2 7 31:20+11 35       
5 Paganella 20 11 4 5 36:25+11 37       
6 Solteri 20 8 3 9 42:33+9 27       
7 Montevaccino 20 8 5 7 25:26-1 29       
8 Solandra 20 6 2 12 22:32-10 20       
9 Giovo 20 5 3 12 25:33-8 18       
10 Mezzolombardo 20 4 3 13 19:37-18 15       
11 Adige 20 0 2 18 13:68-55 2       

L’Andata è andata così… Ora cresciamo!

L’andata è andata e non è andata bene per il Mezzolombardo.
Un gioco di parole fastidioso tanto quanto l’epilogo di questa prima fase del campionato, per i ragazzi di mister Spangaro.
In effetti non era certo il quint’ultimo posto, nella pausa invernale, l’obiettivo di questa stagione ma ancora una volta il “Mezzo” deve fare i conti con se stesso.
Nessuna recriminazione per quanto visto e vissuto in campo che sia attribuibile ad altri. L’analisi che in queste ore capitan Grazia e compagni stanno facendo è con se stessi, dentro lo spogliatoio.
Un gruppo maturato molto, quest’anno, che sta lasciando strascichi di amicizie e di sentimenti veri (ne siamo certi). Un gruppo che sta camminando quasi del tutto compatto verso una meta che, ora lo si è capito, ancor prima che il primo posto deve essere la così detta “maggiore età”.
E’ una squadra, il Mezzolombardo, che in sei anni di vita ha cambiato volto praticamente ogni anno. Ogni stagione era quella dei tentativi e degli aggiustamenti. Ogni anno è stato un anno di crescita. Dopo tutto non è facile costruire qualcosa a “costo zero”. Virgolettato perchè i costi ci sono eccome. Gli unici conti che non si registrano, lo diciamo con orgoglio, sono quelli di rimborsi spese per giocatori e staff tecnico.
Il Mezzolombardo ha visto passare giocatori delle più svariate qualità, chi più chi meno utile alla causa ma di certo tutti, in egual misura, importanti! Giocatori che hanno dato e permesso di costruire una realtà che oggi, forse, deve ancora trovare una propria identità e fisionomia ben precisa ma che ci sta provando. Consapevoli di essere gli “ultimi” ma non certo senza dignità.
Non siamo gente che getta il bambino con l’acqua sporca. Qualcosa sappiamo di aver partorito. Ora è il tempo farlo crescere qual “qualcosa”.
Mai come quest’anno, però, in cuor proprio ciascuno ha capito che potrebbe essere l’anno buono. Non per il primo posto (ripetiamo) ma per qualcosa di più importante che abbiamo capito; ovvero l’essere Squadra. Con la “S” maiuscola.
Ecco. Da qua nasce la consapevolezza interiore che serve uno sforzo congiunto per una stagione che, forse, potrebbe dire ancora molte cose ed in maniera differente da come sono andate fino ad oggi.
Inutile precisare altro. Siamo gente capace di ottenere ciò che desidera. Abbiamo dimostrato di essere gente capace di chiedere e capace di aspettare. Siamo, però, anche gente che ha saputo puntare i piedi quando era certa di essere sulla via giusta.
Così vogliamo plasmare il “Mezzolombardo”.
Così vogliamo essere!
Altro che “questi siamo”!!!
Grazie, dunque, a chi fino ad oggi è stato parte di questo orgoglioso progetto. Grazie a chi è entrato a farne parte da poco e a chi, fra poco, ne farà parte. Con le difficoltà, anche morali a volte, di chi vive con intensità profonda un’esperienza dobbiamo trovare la forza di preparare una stagione di ritorno con l’acceleratore premuto fino in fondo. Poi… sarà quel che sarà!
Per ora, nel segno di una grande amicizia che è nata con tutti voi, va bene così!

Grazie ragazzi, grazie dirigenti (e sempre… grazie Andrea!).

IMG_4533.JPG

vai col Volley !!!!

Finalmente anche la parte pallavolistica della società scende in campo .
Dopo la vittoria del campionato dello scorso anno , la squadra si presenta a disputare il campionato amatoriale di Eccellenza .
Nell’organico non sono state fatte variazioni dallo scorso anno , l’unico nome nuovo è quello dell’ allenatore . Alessio Fellin , focolotto doc ;
anche se il suo passato lo ha visto allenare sempre al di là del Noce .
La squadra è comunque composta da :
Massimo Marcantoni ( capitano ) – Laterale
Marco Ioris – Universale
Matteo Pellegrini – Universale
Daniele Ghezzi – Laterale
Nicola Roncador – Centrale
Vittorio Gionta – Centrale
Martina Pedron – Centrale
Morena Facchini – Libero
Annalisa Facchinelli – Palleggiatore
Eliana Gruber – Palleggiatore
Silvia Mongera – Laterale
Il campionato per la squadra dell’SSD Mezzolombardo Volley inizia oggi ( 30 Ottobre ) con una trasferta sulla carta un po’ ostica .
Si comincia con i “magheggi” di Griffondoro , in quel di Vigo Meano . Inizio gara ore 20.30 .